Ti trovi in:

Edilizia e urbanistica » Avvisi e news

Avvisi e news

di Lunedì, 04 Agosto 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 02 Settembre 2015

Ultime notizie dall'area

Immagine decorativa
di Venerdì, 13 Luglio 2018

Con deliberazione n. 892 del 25 maggio 2018 della Giunta Provinciale è stata approvata, a far data dal giorno successivo, la nuova modulistica edilizia unificata, che sostituisce integralmente i previgenti modelli approvati in vigenza della legge urbanistica provinciale n. 1 del 2008.

Dal giorno 25 giugno 2018 le pratiche presentate tramite la vecchia modulistica non potranno più essere accolte; i procedimenti di competenza di comuni e comunità potranno essere attivati solamente tramite l’utilizzo della NUOVA MODULISTICA, che risponde altresì ai principi di unificazione e omogeneizzazione previsti dall’ordinamento statale.

La modulistica può essere utilizzata in prima applicazione solamente in forma cartacea. (cioè va stampata e compilata a mano)

Ad ogni pratica vanno allegate tante copie firmate dell'informativa in materia di "privacy" di cui agli articoli 13 e 14 del Regolamento UE n. 679/2016 quanti sono i sottoscrittori (richiedente, progettista ecc. - ciascuno firma una sola copia).

Immagine decorativa
di Sabato, 23 Giugno 2018

Con deliberazione del Consiglio comunale n. 14 del 30.05.2018, esecutiva, sono state apportate modifiche significative al vigente Regolamento edilizio comunale; in particolare sono stati modificati:

ed introdotti i nuovi articoli:

Art. 51 bis - Dimensione minime dei locali abitati

Le stanze da letto devono avere una superficie minima di mq 8, se per una persona, e mq 12 se per due persone, ulteriori 4 mq per ogni posto letto aggiuntivo.

art. 51 ter - Deroghe alle dimensioni minime dei locali abitabili e delle aperture nonché alle altezze dei locali adibiti ad attività ad uso collettivo

E' consentito derogare alle norme relative alle dimensioni dell'abitazione e dei locali nonché delle altezze utili interne degli edifici collocati all'interno del centro storico, anche con riferimento ai locali adibiti ad attività ed uso collettivo (negozi, laboratori o pubblici esercizi), previo parere della competente Commissione edilizia comunale. La superficie minima dell'alloggio residenziale non potrà comunque essere inferiore a 35 mq, purché l'intervento riguardi un'unità abitativa in centro storico.