Ti trovi in:

Attività economiche » Attività di Hobbista

Attività di Hobbista

di Lunedì, 28 Dicembre 2015 - Ultima modifica: Mercoledì, 13 Marzo 2019
Immagine decorativa

La Giunta provinciale, con propria deliberazione n. 1.648 dd.28.09.2015, ha stabilito delle novità in materia di hobbistica per il 2016 ed anni successivi, introducendo il tesserino identificativo e le sue modalità di richiesta e gli indirizzi generali per l'istituzione dei mercati riservati agli hobbisti compresa l'individuazione delle aree o degli spazi loro dedicati al di fuori dei mercati riservati.

Dal 1^ gennaio 2016, chiunque voglia partecipare ai mercatini delle pulci/hobbistica deve essere in possesso di un tesserino identificativo rilasciato:

  •  dal comune di residenza (per i soggetti residenti in provincia di Trento)  
  • dal Comune di Trento (per i soggetti residenti in un'altra regione o nella provincia autonoma di Bolzano).

Chi può partecipare?

Chi venda, in modo saltuario e occasionale, merci e prodotti di modico valore, non appartenenti al settore alimentare, su aree pubbliche o in spazi dedicati e sia in possesso dei requisiti morali a norma di legge.

I comuni possono istituire mercati riservati agli hobbisti prevedendo, con proprio disciplinare, le modalità di assegnazione dei posteggi. La partecipazione dei soggetti in qualità di hobbisti è consentita anche nei mercati e nelle sagre, fiere e manifestazioni, purché siano loro riservati aree o spazi dedicati.

Si specifica che è prevista una riserva di posti, comunque non inferiore al 50% dei posti complessivi di ogni singolo mercatino, da assegnare in via prioritaria ai residenti nella Provincia di Trento.

E' ammessa anche la partecipazione di associazioni, enti e soggetti che operano senza finalità lucrativa.

 

Chi ne è escluso

Non rientrano nella definizione di hobbisti le associazioni, gli enti e i soggetti che operano senza finalità lucrativa e che propongono merci a esclusivo scopo benefico, a offerta e senza indicazione del prezzo. Non sono considerati hobbisti, inoltre, chi vende o espone per la vendita le proprie opere d'arte, nonché quelle dell'ingegno a carattere creativo, comprese le proprie pubblicazioni di natura scientifica o informativa, realizzate anche mediante supporto informatico.

Sono altresì escluse, le tipologie di vendita, svolte anch'esse in forma occasionale, che sono soggetto a SCIA ed in particolare alle attività di vendita al dettaglio temporanea. 

Limiti alla merce venduta

Il valore complessivo della merce esposta non può essere superiore ad € 1.000 ed il valore del singolo prodotto non può essere superiore ad € 200. Per tutti gli articoli in vendita è necessario indicare in modo chiaro e ben leggibile il rispettivo prezzo mediante l’uso di un cartellino o di altre modalità idonee. Se prodotti identici dello stesso valore sono esposti insieme è sufficiente l'uso di un unico cartello. Eventuali violazioni alla pubblicità prezzi sono sanzionabili ai sensi dell'art. 52 c.ma 7 della L.P. 7/2010.

Gli oggetti di propria produzione per la realizzazione dei quali è sufficiente una comune capacità progettuale e di esecuzione possono essere venduti, oltre che attraverso le modalità di vendita al dettaglio definite dalla legge provinciale in materia di commercio, anche in forma hobbistica.

Modalità di richiesta del tesserino

La domanda per il rilascio del tesserino identificativo deve essere presentata al Servizio Attività Economiche del comune di residenza e/o Trento per i non residenti in provincia di Trento utilizzando il modello predisposto da ogni comune.

Cosa presentare in allegato alla domanda:

  • n. 2 marche da bollo da € 16,00
  • n. 1 fototessera del richiedente.

Rilascio del tesserino

In presenza della domanda completa in tutti i suoi elementi e degli allegati richiesti viene rilasciato il tesserino identificativo.

Esso ha validità biennale ed ogni nucleo familiare non può averne più di uno.

Non è cedibile o trasferibile e va conservato con cura in quanto non possono essere rilasciate copie, duplicati o tesserini sostitutivi per i tesserini eventualmente smarriti o per qualsiasi causa non più in possesso o nella disponibilità del titolare.

Nei casi di trasferimento della residenza, il tesserino identificativo originario conserva la sua validità fino alla scadenza naturale, senza alcuna sostituzione da parte del nuovo comune di residenza.

Il tesserino abilita ad operare la vendita in forma hobbistica nel corso dei due anni di validità di esso e nel limite annuale di dieci giornate. Lo stesso titolare di tesserino non può partecipare a più di sei mercati ogni anno nello stesso comune.

La partecipazione a mercati, sagre, fiere e manifestazioni della durata di due giorni, purché consecutivi, equivale a una sola giornata. Deve essere esposto durante la vendita in modo visibile e leggibile al pubblico e agli organi preposti al controllo ed è vidimato con timbro e data, in uno degli appositi spazi, dal comune sul cui territorio è svolta la vendita in forma hobbistica.

Gli hobbisti non possono farsi sostituire da altri soggetti nell'esercizio della propria attività di vendita.

La mancata partecipazione, senza giustificato motivo e documento motivato, al mercato nella data assegnata, comporta l'esclusione alla partecipazione per le successive due edizioni.

Modello di domanda per il rilascio del tesserino di hobbista (art. 20 ter della L.P. 30 luglio 2010 n. 17 e art. 20 bis del Regolamento di Esecuzione) per i residenti nel Comune di Nago-Torbole da presentare via e-mail o pec all'indirizzo pec del comune comunenagotorbole@pec.it o a mano negli orari di apertura al pubblico